cisis

La Qualità in primo piano

Garantire la qualità col sistema Cisis è come fare una gara di Formula Uno contando solo sula macchina, senza un pilota che sappia sfruttarne appieno le potenzialità.  

Il CISIS (Sistema per l’impianto corneale intrastromale) è una cosiddetta terapia ‘Premium’ ove chirurgo e sistema devono essere perfettamente in sintonia.  Il MyoRing ha delle potenzialità elevatissime di cura del cheratocono e i medici oculisti che lo utilizzano devono essere debitamente formati per poter impiegare al meglio questo sistema. Il Medico deve conoscere bene la patologia del Cheratocono, deve conoscere a sufficienza la chirurgia corneale sotto tutti gli aspetti (comprese la chirurgia refrattiva e la contattologia), deve capire i principi clinici, biomeccanici e patologici connessi al tipo di trattamento proposto. Solo così potrà in ogni singolo caso ottenere il miglior risultato possibile e prendere le giuste decisioni sia preoperatorie sia postoperatorie. La specifica preparazione dei Medici espletata dalla DIOPTEX è pertanto parte integrante per i risultati del trattamento.

Il sistema CISIS/MyoRing è stato sviluppato dal Dott Daxer per il trattamento del cheratocono e di alcune forme di miopia. Il primo ‘device’ medico-chirurgico nonché il trattamento clinico di massa del cheratocono è iniziato nel 2007. Dal allora sono stati eseguiti 7000 impianti di MyoRing in numerosi ospedali in Europa ed in più di 20 paesi fuori dall’Europa, senza particolari complicazioni. In tutto questo periodo l’intervento è stato ottimalizzato continuamente, tanto che CISIS è il sistema migliore,  più efficace e più sicuro per il trattamento del cheratocono. L’esperienza e le conoscenze di questo lungo periodo di applicazione clinica hanno permesso la selezione e l’addestramento dei Medici Oculisti nei centri di riferimento CISIS. La DIOPTEX ha sviluppato un programma di formazione medica ad alto valore aggiunto che permette di colmare i più elevati standard di qualità del trattamento.

Garantire Qualità

Ci sono differenti fattori che influenzano i risultati della tecnica CISIS attraverso un Medico Oculista preparato e i più rilevanti  sono:

MyoRing

Il Myoring è una struttura regolare ad anello chiuso unica nel panorama mondiale che garantisce  un irrobustimento e una regolarizzazione della cornea in grado di correggere al tempo stesso il difetto visivo e la biomeccanica corneale, tanto da bloccare l’avanzamento della malattia. Il MyoRing è un device medico chirurgico impiantabile. E’ disponibile in vari spessori e diametri personalizzati sul paziente sia per la correzione del difetto visivo che per consolidare la cornea. L’affinamento dei risultati può essere ottenuto sostituendo o modificando la posizione del MyoRing anche a distanza di tempo.

IL PocketMakerUltakeratom

I risultati attesi dall’impianto di Myorgin, possono essere raggiunti, oggi, solo attraverso l’impiego del PocketMaker. Questo strumento dedicato è infatti l’unico  attualmente in grado di creare una tasca corneale con un taglio controllato, ad una precisa profondità di 300 micron, grazie ad un sistema su binari ad altissima precisione e ad una lama diamante a micro vibrazioni.  I tagli così eseguiti permettono uno scivolamento tra la lamella anteriore e quella posteriore tale da creare, una volta introdotto il MyoRing, un nuovo equilibrio nella biomeccanica corneale.

Numero di trattamenti  per Operatore

Il numero di centri CISIS è in funzione di una continuità di lavoro e del fatto che il cheratocono è una malattia rara. E’ sensato predisporre dei centri CISIS/Myoring che possano avere un bacino d’utenza di circa 10 milioni di abitanti, per un flusso di lavoro costante ed un numero minimo annuo di trattamenti tali da garantire un Chirurgo Oculista con una manualità  sempre allenata. Sebbene molti interventi abbiano basi e principi similari è bene che il Chirurgo Oculista abbia un’attività attività chirurgica moderata  ma costante di 200-400 interventi all’anno. Per attività chirurgica moderata si intende che il medico sia in grado di seguire i propri pazienti anche nel post operatorio e per attività chirurgia costante significa avere un numero di sedute programmate di sala operatoria, durante tutto l’anno, che permetta di essere sempre in condizioni ottimali quando si opera senza l’oppressione di tempi stretti o impegni pressanti dopo le chirurgie.  

it